SOCIAL
AND HEALTH
SERVICES
AND POLICIES
politiche e servizi-sociali e sanitari
politiche e servizi-sociali e sanitariSOCIAL AND HEALTH
SERVICES AND POLICIES

The Social and Health Policies and Services Area works on research, consultancy, training and evaluation for public institutions (European Parliament and European Commission, Ministries, Regions, Provinces, Municipalities, and Local Health Units), and for private and third sector organisations, including foundations, cooperatives, NGOs, companies.

In these years, the Unit has developed the following topics:

  • Researches on areas of social need and service supply
  • Welfare policy analysis and evaluation, programming, funding, development and international comparison
  • Design, monitoring and evaluation of policies and services for different targets of population: families, children and young people, elderly, disabled, immigrants
  • Design, monitoring and evaluation of policies fighting poverty and social exclusion
  • Organisation and management of social and health services also in terms of professional staff training and supervision
  • Implementation of social information systems and social observatories
  • Development of the corporate social responsibility and of the social balance in the social/health sector

In questa linea di lavoro Irs si prende cura delle organizzazioni considerandole come organismi viventi che, come le persone, in specifici momenti della loro vita hanno bisogno di superare ostacoli e migliorare. L’approccio proposto per svolgere questo compito è l’Analisi Transazionale applicata al campo Organizzativo, proposta attraverso attività di consulenza, formazione, supervisione e coaching rivolte ad Enti Pubblici e a Organizzazioni del terzo settore. Gli interventi Irs sono finalizzati a offrire diagnosi organizzative, identificare fattori di successo e strategie di sviluppo, gestire i conflitti e le dinamiche relazionali ai diversi livelli gerarchici, costruire sistemi di governance e partenariati, sostenere la leadership, gestire le diversità, e i problemi di sicurezza sul lavoro.
La linea è coordinata da Ugo De Ambrogio (udeambrogio@irsonline.it)

Nell’ambito dell’accompagnamento alla programmazione e progettazione delle politiche socio assistenziali, sociosanitarie e di sviluppo del welfare, IRS da sempre privilegia approcci partecipativi che, oggi, sono a pieno titolo compresi negli istituti della coprogettazione e coprogrammazione previsti dall’Art 55 del Codice del Terzo settore.  I campi di intervento maggiormente frequentati sono: la coprogrammazione per la costruzione di piani di zona o di piani settoriali, l’accompagnamento alla coprogettazione fra ente pubblico e terzo settore di progetti innovativi e sperimentali. Le attività di questa linea sono realizzate sia a favore di Enti Pubblici che di Fondazioni e Enti del Terzo Settore e offrono sostegni nella costruzione di piani di zona o di settore, nella costruzione degli avvisi pubblici e nell’ideare, pianificare, implementare e valutare i progetti.
La linea è coordinata da Ugo De Ambrogio, (udeambrogio@irsonline.it).

L’analisi multidimensionale della povertà e delle diseguaglianze ed il supporto all’implementazione di politiche ed interventi di sostegno alle vulnerabilità sono al centro dell’interesse dell’IRS: numerosi sono i lavori di ricerca, valutazione, assistenza tecnica ed accompagnamento formativo, realizzati a vari livelli istituzionali (EU, Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Ambiti Territoriali), sempre privilegiando un approccio integrato tra servizi, organizzazioni, professioni e risorse in gioco. L’attenzione all’apprendimento dalle esperienze ha portato all’ideazione ed all’adozione del modello Comunità di Pratica per l’inclusione sociale, applicato con successo e replicato in vari contesti territoriali dal 2016. Tra gli interessi della linea anche l’applicazione dell’ISEE e la marginalità estrema.
La linea è coordinata da Daniela Mesini (dmesini@irsonline.it)

La linea di lavoro sulle politiche e sui servizi per la non autosufficienza ha sviluppato in questi anni attività di ricerca, consulenza, progettazione, monitoraggio e valutazione di progetti e servizi in favore di questa fascia della popolazione, dei caregiver familiari, nonché delle assistenti familiari. L’attività si è sviluppata in diversi livelli di governo: nazionale, regionale e locale e ha lavorato sia sul settore nel suo insieme sia su singole aree di intervento (servizi residenziali, servizi domiciliari, centri diurni). La linea può contare su un’ampia esperienza sul territorio, una riconosciuta presenza nel dibattito ed una solida conoscenza del panorama delle esperienze locali, nazionali ed internazionali.
La linea è coordinata da Sergio Pasquinelli (spasquinelli@irsonline.it).

Con progetti di ricerca, consulenza e formazione, la linea di lavoro focalizza l’attenzione sulle principali sfide che attraversano oggi le politiche e gli interventi per le persone con disabilità. Ne indichiamo quattro, trasversali ai tradizionali “silos” di offerta, che valorizzano il punto di vista delle persone con disabilità e dei loro familiari, in prospettiva evolutiva: i) avere facile accesso alla rete dei servizi ed essere valutati secondo il modello ICF; ii) partecipare in modo attivo alla vita sociale, grazie a percorsi personalizzati di inclusione scolastica e lavorativa; iii) vivere in modo autonomo/indipendente, co-costruendo progetti di vita sostenuti da budget di progetto; iv) essere risorsa per la collettività, ingaggiando a livello territoriale dei soggetti disposti a mobilitare risorse economiche, professionali e relazionali, in ottica di rete.
La linea è coordinata da Claudio Castegnaro (ccast@irsonline.it)

La linea di lavoro si occupa degli interventi dedicati a bambini, bambine, ragazzi e ragazze e alle famiglie. Si rivolge agli enti, pubblici e privati, che operano nell’area dei servizi per la prima infanzia, dell’età evolutiva, della tutela dei minori e delle politiche giovanili.
Propone attività finalizzate all’analisi dei bisogni delle giovani generazioni, allo sviluppo organizzativo dei servizi e alla costruzione di reti collaborative, alla ridefinizione delle strategie di intervento anche tramite la costruzione partecipata di Linee Guida e protocolli operativi.
Il contrasto alla povertà educativa, la recente riforma della Giustizia minorile, la promozione dei Livelli Essenziali delle Prestazioni per l’infanzia e l’adolescenza, la facilitazione di interventi integrati tra sociale, educativo e sanitario sono alcuni dei principali temi di cui ci stiamo occupando attualmente.
La linea è coordinata da Cecilia Guidetti (cguidetti@ acasartelli@irsonline.it) e Ariela Casartelli (acasartelli@irsonline.it)

La linea di lavoro realizza interventi di progettazione, assistenza tecnica, valutazione e formazione, nonché attività di ricerca sulle politiche di abitative con particolare riguardo agli interventi di welfare abitativo e di housing sociale. Nello specifico in questi anni abbiamo realizzato percorsi di co programmazione e co progettazione di servizi ed interventi di welfare abitativo, attività di supporto ed assistenza tecnica ad agenzie per l’abitare, percorsi di accompagnamento per la definizione di modelli di gestione sociale dei servizi abitativi ed interventi per lo sviluppo di servizi per l’emergenza abitativa, affinando tecniche e metodologie per favorire il coinvolgimento e l’inclusione di diversi stakeholder in processi partecipativi e di facilitazione progettuale realizzati in differenti ambiti e con diverse tipologie di destinatari.
La linea è coordinata da Francesco Di Ciò (fdicio@irsonline.it)

La linea di lavoro si propone di: promuovere e ricerche sull’accoglienza e integrazione dei cittadini di origine straniera; accompagnare alla progettazione di interventi e servizi a valere su vari canali di finanziamento; elaborare proposte di sviluppo di politiche, servizi e interventi sul tema dell’accoglienza e dell’integrazione che vedano il coinvolgimento dei vari livelli istituzionali; contribuire al monitoraggio e alla valutazione di progetti, servizi e interventi che abbiano come destinatari cittadini di origine straniera; promuovere la formazione degli operatori dei servizi pubblici e privati sui temi dell’interculturalità e della programmazione di servizi e interventi che vedano tra i destinatari cittadini di origine straniera.
La linea di è coordinata da Carla Dessi (cdessi@irsonline.it)

CONTACTS