Le riforme regionali per i non autosufficienti

Gli interventi realizzati e i rapporti con lo Stato

A cura di Cristiano Gori

Carocci, dicembre 2008

[copertina] Nell'ultimo decennio le Regioni hanno lavorato alla riforma delle proprie politiche per i non autosufficienti. Alcune hanno già introdotto profondi mutamenti, altre lo stanno facendo ed altre ancora ne stanno discutendo. L'obiettivo dichiarato è il medesimo - maggiori risorse per un'assistenza più estesa e di migliore qualità - mentre i percorsi seguiti sono differenti. Il "cantiere" del cambiamento rimarrà aperto a lungo ma quanto accaduto sinora restituisce un quadro dai contorni già piuttosto delineati. Emergono, infatti, alcune principali direzioni di riforma. Da tempo, intanto, è in corso il dibattito su come innovare le politiche nazionali, i cui concreti sviluppi influenzeranno fortemente le prospettive del welfare regionale. Quali sono le principali strategie attuate dalle Regioni? Quali i più importanti punti di forza e le maggiori criticità? Che sfide presenta il futuro? Il libro risponde a queste domande, illustrando le riforme fatte e compiendone un'analisi critica. Affronta i temi cruciali del dibattito: le modalità di finanziamento, il cambiamento dei sistemi di governo e l'innovazione nell'offerta di servizi e interventi, e completa il proprio percorso esaminando le principali alternative per la riforma nazionale. Il volume presenta i risultati di una ricerca progettata e realizzata dall'Istituto per la ricerca sociale (IRS), e promossa dal Sindacato pensionati italiani (SPI) della CGIL Lombardia.

Il testo è acquistabile in cartaceo e ordinabile all'editore con le consuete modalità, tel. 06 42019000, www.carocci.it.

Il testo può essere scaricato gratuitamente sul sito Carocci, previa una rapida registrazione, cliccando qui, sia come singoli capitoli, sia, al termine di questi, come file intero.